INVESTIRE NEL FUTURO DELL'AMBIENTE E DELLE COMUNITA' CITTADINE: TRARRE UN VANTAGGIO DA UN PROBLEMA COME QUELLO DELLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI ORGANICI

                              PER RIDURRE LA DIPENDENZA DALLE RISORSE FOSSILI. 

         PIATTAFORMA ENERGETICA PER IL

         TRATTAMENTO DELLA FORSU CON

PRODUZIONE DI BIOMETANO E BIODERIVATI

Relazione Ambientale Preliminare - Trattamento della F.O.R.S.U.  

 Trasformazione in Biometano e Compost con recupero della CO2

Questo documento descrive le caratteristiche generali delle componenti ambientali di maggior rilievo presenti nell’area interessata dalla richiesta di costruzione di Impianto per la produzione di biometano, compost e recupero CO2 e degli impatti ambientali associati ai lavori e alle attività che si intendono svolgere nel corso delle fasi operative del progetto.

 

 

1. Sintesi del programma di lavoro

Il programma di lavoro previsto per la messa in esercizio dell’impianto consiste in diverse attività, in particolare sono previste le seguenti attività:

 Captazione di rifiuti urbani;

 Complesso di digestione anaerobica;

 Esercizio di una centrale di produzione di Biometano da Biogas prodotto dall’impianto di stoccaggio e digestione di FORSU.

N.B. La FORSU (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano) è il materiale raccolto dalla raccolta differenziata dell'organico (altrimenti detto umido). Si tratta di residui di cibo o preparazioni alimentari e frazioni assimilabili, come carta per alimenti sporca di residui alimentari. La FORSU costituisce dal 30 al 40% in peso i rifiuti solidi urbani.

La raccolta differenziata dell'organico permette di ridurre le emissioni di gas serra (come il metano) in discarica e limitare la formazione di percolato in discarica. Il percolato è ricco di microorganismi anche patogeni e può inquinare le falde acquifere.

 

     

                                       

consulta il documento sintetico dal sito,

pagina dopo pagina

New sati engineering

IL DIGESTATO : COMPOST - FERTILIZZANTE DI ALTA QUALITA'

Oltre al Biogas- Biometano, il processo di digestione anaerobica produce il digestato come residuo finale composto da una frazione solida e da una liquida. Questo sottoprodotto può essere utilizzato a determinate condizioni come fertilizzante organico da distribuire sul terreno in sostituzione di fertilizzanti chimici. Le dimensioni di un digestore possono essere: